+39 080 5227462    +39 080 2142163
segreteria.slr@didiritto.it

Arbitrato commerciale internazionale

Avv. Rebecca Berto

Arbitrato commerciale internazionale

L’arbitrato commerciale internazionale è un meccanismo per la risoluzione di controversie nascenti da una relazione contrattuale o altro rapporto di natura economico-commerciale.

L’arbitrato commerciale internazionale è un settore dinamico, in cui le questioni trattate passano dall’autorizzazione, da parte del Collegio Arbitrale di misure temporanee (come nel caso Channel Tunnel Group v. Barfour Beatty al tempo della costruzione del tunnel al di sotto della Manica), ai criteri di scelta degli arbitri (come nel controverso caso Jivraj v. Hashwani, nel quale venne messo in discussione se un arbitro potesse essere scelto in base all’appartenenza alla comunità Ismailita), alle questioni inerenti l’esecuzione dei lodi arbitrali.
Ad esempio, i Tribunali dello Stato hanno rifiutato di dare esecuzioni a quei lodi arbitrali la cui decisione verteva su un contratto la cui formazione o esecuzione era viziata da cause di nullità, secondo la legge dello Stato in cui si chiedeva l’esecuzione del lodo. È il noto caso Solemainy v. Solemainy che concerneva una serie di accordi commerciali per l’esportazione di tappeti orientali pregiati: tali accordi non rispettavano la normativa iraniana.

Gli arbitrati commerciali internazionali hanno avuto successo perché offrono alle parti un sistema flessibile per risolvere dispute, caratterizzato anche dalla riservatezza, considerata una caratteristica fondamentale per quelle aziende quotate in borsa perchè, in tal modo, si evita che questioni legali possano avere un impatto negativo sul corso delle quotazioni azionarie o obbligazionarie.


Leave a Reply