+39 080 5575629    +39 080 2142163
segreteria.slr@didiritto.it

Nuovi reati societari di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale inglese e straniera - (Parte di 1 di 3)

Avv. Giuseppe Giusti

Nuovi reati societari di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale inglese e straniera – (Parte di 1 di 3)

Preambolo

Questo articolo risponde ad alcune delle domande più frequenti che riguardano i nuovi reati societari di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale inglese e straniera, che ci si aspetta saranno introdotti nei prossimi mesi nel Regno Unito.

La questione

Che cosa sta cambiando?

Il Criminal Finances Act 2017, che ci si aspetta sarà promulgato nel Regno Unito, introduce due nuovi reati societari, che sono:

  1. il reato di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale inglese
  2. il reato di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale straniera.

Entrambi i reati sono perseguibili penalmente nel Regno Unito e si applicano in particolare a studi di avvocati, commercialisti, consulenti fiscali, family offices e private bankers che svolgono consulenza in materia di strutturazione fiscale o implementazione di strutture fiscali sia nel settore societario sia in quello dei clienti private.

A chi si applicano i nuovi reati?

I nuovi reati si applicano a un “relevant body”, cioè una persona giuridica (inclusa una società di persone, società di capitali, associazione e partnership) costituita ai sensi del diritto inglese o straniero (incluso quello italiano).

Una persona fisica (cioè un individuo) non può commettere i nuovi reati.

In cosa consistono di preciso i nuovi reati?

1.- Mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale inglese

Un relevant body (B) commette questo reato se una persona che agisce in qualità di persona associata a B commette un atto di agevolazione dell’evasione fiscale inglese da parte di un altro soggetto.

Un atto di “agevolazione dell’evasione fiscale inglese” è definito, in sintesi, come: l’agire consapevolmente o l’adottare misure al fine del compimento di un’evasione fiscale inglese; o il facilitare, l’incoraggiare, il consigliare o l’attuare il compimento di un’evasione fiscale inglese.

Un’ “evasione fiscale inglese” è definita a questi fini come: un reato di frode nei confronti del fisco inglese; o un reato consistente nell’essere coinvolto in maniera consapevole nella realizzazione, o nell’adozione di misure finalizzate al compimento, di un’evasione fraudolenta del fisco inglese.

2.- Mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale straniera

Un relevant body (B) commette questo reato se: una persona che agisce in qualità di persona associata B commette un atto di agevolazione dell’evasione fiscale straniera da parte di un altro soggetto; ed è soddisfatta una delle seguenti condizioni: (a) B è un relevant body costituito ai sensi del diritto inglese, (b) B svolge la propria attività, in tutto o in parte, nel Regno Unito, o (c) l’agevolazione dell’evasione fiscale straniera ha avuto luogo, in tutto o in parte, nel Regno Unito.

Ai fini di cui sopra, la fattispecie di “agevolazione dell’evasione fiscale straniera” è definita, in sintesi, come quella condotta che corrisponde a un reato ai sensi della legge di un paese straniero (per esempio, l’Italia) e se si riferisce alla commissione di un reato di evasione fiscale da parte di un altro soggetto in virtù della legge straniera; e se la condotta di evasione fiscale straniera fosse una condotta di evasione fiscale inglese, costituirebbe un reato nel Regno Unito.

Per “evasione fiscale straniera” si intende un comportamento che: corrisponde a un reato ai sensi della legge di un paese straniero; si riferisce alla violazione di un obbligo relativo ad un’imposta pagabile in base alla legge di quel paese; e sarebbe considerato da un giudice inglese come un comportamento consistente nell’essere coinvolto in maniera consapevole nella realizzazione di, o nell’adozione di misure finalizzate a, un’evasione fiscale fraudolenta.

La definizione di persona “associata” a un relevant body è la stessa che si applica ai fini del reato di mancata prevenzione dell’evasione fiscale inglese.

Problematiche

Può un relevant body essere condannato per i nuovi reati anche se non c’è stata alcuna condanna per evasione fiscale nei confronti del contribuente?

Sì. Il governo del Regno Unito ha chiarito che una condanna per evasione fiscale a livello del contribuente non è un prerequisito al fine di avviare un procedimento penale nei confronti di un relevant body per i nuovi reati.

Ad esempio, il contribuente potrebbe fare una voluntary disclosure alle autorità fiscali delle sue azioni ed ottenere in tal modo la non perseguibilità a livello penale dell’evasione fiscale nei suoi confronti.

Nonostante tale non perseguibilità, tuttavia, il relevant body responsabile della mancata prevenzione dell’agevolazione di tale evasione fiscale potrà essere perseguito nel Regno Unito per i nuovi reati.

Un relevant body può commettere i nuovi reati anche se l’agevolazione dell’evasione fiscale è avvenuta al di fuori del Regno Unito?

Sì. Con una sola eccezione: ai fini dei nuovi reati è irrilevante se si svolga o meno nel Regno Unito: la condotta di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale da parte del relevant body e la condotta di agevolazione dell’evasione fiscale da parte della persona associata; o (iii) la condotta di evasione fiscale da parte del contribuente.

L’eccezione riguarda il reato di mancata prevenzione dell’agevolazione dell’evasione fiscale straniera il quale può essere commesso da un relevant body che non è costituito ai sensi del diritto inglese e non svolge alcuna attività nel Regno Unito solo se la condotta di agevolazione dell’evasione fiscale straniera si è svolta, in tutto o in parte, nel Regno Unito.

(Parte di 2 di 3)

(Parte di 3 di 3)


Lascia un commento